Fai Credito Rilancio Lombardia: contributi per le imprese che stipulano finanziamenti nel 2021

Per sostenere il credito, la Giunta di Regione Lombardia stanzia 13 milioni per micro, piccole e medie Imprese.

La misura, denominata “Fai Credito Rilancio”, è finalizzata a migliorare le condizioni di accesso al credito da parte delle MPMI, attraverso contributi a fondo perduto per l’abbattimento tassi sia su finanziamenti per la liquidità, sia su finanziamenti per investimenti. L’obiettivo è quello di supportare le imprese a superare questa fase di difficoltà e a investire per il rilancio del proprio business.

Possono beneficiare di questa misura le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici aventi sede operativa e/o legale in Lombardia e che stipulino un contratto di finanziamento con un istituto di credito (banche) e/o un Confidi di un importo minimo pari a 10.000 euro.

Il finanziamento, che può essere destinato alla liquidità ovvero alla copertura di investimenti, è agevolabile nei limiti di 150.000 euro e per una durata da 12 a 72 mesi (compreso un preammortamento di 24 mesi). Sono ammissibili al contributo in conto interessi i contratti di finanziamento stipulati a decorrere dall’1 gennaio 2021.

Il Sistema camerale lombardo e Regione Lombardia con Fai credito Rilancio interviene per l’abbattimento degli interessi fino al 3% (TAEG) e il contributo massimo è di 10.000 euro. È altresì riconosciuta una copertura del 50% dei costi di garanzia fino ad un valore massimo di 1.000 euro.

Si resta in attesa del bando attuativo in pubblicazione entro il 5 Luglio 2021.

Potrebbe interessarti anche: Definizione PMI: come calcolare la dimensione di impresa