POR FESR 2014/2020: Bonus assunzioni nel settore del turismo – Anno 2021

La presente misura intende supportare il Settore del Turismo, volano dell’economia e dell’occupazione ligure pesantemente colpito dalla crisi occupazionale ed economica legata agli effetti della pandemia da Covid-19, attraverso l’erogazione di incentivi assunzionali in aiuto alle imprese durante la fase di uscita dall’emergenza.

L’incentivo assunzionale può essere riconosciuto alle imprese che abbiano fatto ricorso agli ammortizzatori sociali o altre forme di integrazione salariale con causale “Covid-19” a condizione che la prestazione lavorativa sia stata resa, senza sospensione e/o riduzione di orario, per almeno 4 mesi anche non continuativi.

Nello specifico sono beneficiarie dei Bonus Assunzionali:

  • le imprese private del settore turistico (identificate dai Codici ATECO riportati nell’Avviso pubblico) costituite in forma di ditta individuale, micro, piccola, media e grande impresa che assumono, a decorrere dalla data del 15 marzo 2021, lavoratori in qualità di dipendenti presso un’unità operativa ubicata in Liguria;
  • le cooperative o loro consorzi (identificate dai Codici ATECO riportati nell’Avviso pubblico) che assumono, a decorrere dalla data del 15 marzo 2021, lavoratori in qualità di dipendenti o soci lavoratori presso un’unità operativa ubicata in Liguria.

Le tipologie contrattuali ammesse ai Bonus Assunzionali sono le seguenti:

  1. contratti di lavoro a tempo indeterminato, stipulati a decorrere dalla data del 15 marzo 2021 e, se part time, che prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali, a condizione che comportino incremento occupazionale netto come calcolato nel Paragrafo 9 dell’Avviso;
  2. contratti di lavoro a tempo determinato, stipulati a decorrere dalla data del 15 marzo 2021, anche a scopo di somministrazione, di durata pari o superiore ai 4 mesi e, se part time, che prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali.

Nel caso in cui un contratto di lavoro a tempo determinato inizialmente di durata inferiore alla durata minima pari a quattro mesi, sia prorogato, l’incentivo sarà riconosciuto purché il contratto complessivamente abbia durata pari o superiore a quattro mesi.

In caso di trasformazione a tempo indeterminato di un contratto di lavoro a tempo determinato, l’incentivo sarà riconosciuto nella misura definita nella Tabella qui di seguito alla lettera c).

I Bonus Assunzionali vengono ripartiti sulla base della tipologia contrattuale, secondo le modalità sintetizzate nella tabella di seguito riportata:

In caso di proroga di contratto a tempo determinato o di trasformazione a tempo indeterminato di contratti a tempo determinato, anche a scopo di somministrazione, già oggetto di incentivo, per gli stessi può essere riconosciuta una maggiorazione come di seguito articolato:

Le risorse disponibili per il presente Avviso ammontano ad un importo complessivo pari ad euro 1.900.000,00.

Le imprese possono presentare domanda dal 22 giugno 2021 al 31 dicembre 2021, mentre le cooperative e loro consorzi possono inviare la loro candidatura fino al 23 luglio 2021.

Potrebbe interessarti anche: contributo a fondo perduto e misure per cassa integrazione