Contributi alle aziende che vogliono imparare a diventare green

Il presente bando, promosso dalla camera di commercio di Cuneo, intende supportare le imprese che intendono fare investimenti a favore della transizione ecologica, sociale e di governance ed energetica.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dell’agevolazione le imprese attive, regolarmente iscritte alla camera di commercio e aventi sede legale e/o unità locali in provincia di Cuneo.

Forma e tipologia dell’agevolazione

Il contributo è pari al 50% delle spese ammissibili, le quali non potranno essere inferiori a 4.000 euro e dovranno essere pagate alla data di invio della domanda di rendicontazione.

I contributi avranno un importo massimo di 7.500 euro per impresa, oltre le premialità di 250 euro per coloro che sono in possesso del rating di legalità, e di 500 euro per le imprese ubicate in aree al di sopra di 800 metri s.l.m.

I contributi saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, se dovuta.

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a 770.000 euro.

Spese ammissibili

Le spese che rientrano nel bando sono:

  • Spese di consulenza e formazione finalizzate a favorire la transizione ecologica attraverso l’adozione dei criteri ESG;
  • Spese per l’acquisto di sistemi gestionali finalizzati all’operatività aziendale dei Piani di Governance in ottica di coerenza ai criteri ESG.
  • Spese di consulenza finalizzate a favorire la razionalizzazione dell’uso di energia da parte delle imprese, mediante interventi di efficienza energetica e/o di sistemi di autoproduzione FER, anche attraverso la partecipazione delle imprese alle CER.
  • Spese per attività di formazione con specifico riferimento al settore energetico, di durata non inferiore alle 40 ore totali, finalizzata al conseguimento della qualifica di Energy manager per risorse interne impiegate stabilmente all’interno dell’impresa.

Le spese possono essere sostenute nel periodo compreso fra la data di concessione fino al 31/01/2024. Le fatture dovranno riportare il Codice unico di progetto (CUP) comunicato all’impresa con la lettera di ammissione al contributo.

Per maggiori dettagli consultare il bando.

Scadenza

Le domande devono essere presentate, utilizzando la piattaforma telematica Restart, (completamente gratuita) https://restart.infocamere.it, dalle ore 14:00 del giorno 2/11/2023 fino alle ore 18:00 del 31/01/2024, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

Potrebbe interessarti anche: Rating di legalità